Massimo Tallone al di là del giallo


Massimo Tallone ha abituato da tempo i suoi lettori a fughe laterali, a scritti che vanno oltre i territori del giallo e del noir. E questa attitudine si conferma oggi, con l’uscita del suo nuovo lavoro, un saggio umoristico dal titolo A bottega dal maestro di cazzeggio (Golem edizioni).

In trentadue lezioni accompagnate da trentadue vini diversi, il Maestro di Cazzeggio distilla con arguzia, con ironia e con un po’ di affettuosa perfidia le regole che governano l’arte delicata e preziosa del cazzeggio, ne segnala tratti magistrali, quali l’elasticità, la prontezza e la flessibilità tematica, che lo distinguono, a esempio, dalla conversazione, insipida, e dalla chiacchiera, inconcludente.

Nell’epoca del battibecco, del dialogo urlato e sguaiato, dell’insulto, dell’invettiva e della provocazione, un libro come A bottega dal maestro di cazzeggio assume il valore di manifesto civico, di voce necessaria a riportare fra i parlanti il piacere dell’ascolto e la gioia del fraseggio, del brio lessicale, della leggerezza arguta e della varietà espressiva.

 Con millimetrica precisione oratoria, il Maestro di Cazzeggio ci mette in guardia dalle trappole che possono trasformare un gaio consesso di parlanti in un temibile comizio o in una pestilenziale conferenza. E ci insegna a guardarci dai tromboni e dai boriosi, ci consiglia di stare alla larga da chi ci vuole convincere di qualcosa come da chi sputa sentenze o dà lezioni dall’alto di uno sghembo piedistallo. Poi, con garbo funambolico, ci illustra modi e tecniche utili a scegliere gli argomenti, a trovare le parole, a dosare i giudizi, a cavalcare le metafore, ad aprire parentesi, a eludere opinioni e respingere luoghi comuni, a praticare l’uso degli incisi e a far fiorire associazioni verbali inattese.

Generoso e mai pago nell’elargire suggerimenti, il Maestro elenca i luoghi adatti e le ore più opportune per sviluppare, secondo i casi, un cazzeggio amatoriale o uno fiammeggiante; prescrive i cibi che meglio accompagnano la sessione; mette in guardia dai nemici interni ed esterni, in un ventaglio vertiginoso di effetti cromatici e polifonici tale da stimolare il desiderio di dedicarsi al più presto alla sublime arte del cazzeggio.

 Una lettura stimolante, che fa sorridere pensare, che allieta e sorprende fino all’ultima riga.

Leggi l’intervista a Massimo Tallone

Massimo Tallone
A bottega dal maestro di cazzeggio
Golem edizioni
pag. 192
Euro 15,00

Condividi